Rendimenti immobiliari al top nel III trimestre 2016 (tabelle città)

Per chi vuol comprare casa accendendo un mutuo è davvero un ottimo momento. Gli indici di riferimento per i tassi fissi e variabili sono ai minimi storici e lo spread è intorno all’1%, senza contare le offerte aggressive delle banche. Ma l’incertezza economica frena ancora la voglia di un’abitazione degli italiani. A dirlo l’ultima Bussola Crid-MutuiSupermarket.

L’investimento immobiliare convive con il clima d’incertezza economica degli ultimi 12 mesi e diventa sempre più redditizio. Secondo i dati analizzati dall’ufficio studi idealista le performance di tutti i prodotti immobiliari sono in crescita, a fronte di un rendimento del Btp a 10 anni tornato intorno al 2%.

Il rendimento lordo che offre l’investimento in abitazioni da mettere in affitto è cresciuto fino al 5,4%, dal 5,1% dell’anno scorso e performa bene in tutti i grandi mercati.

Lo studio calcola il rendimento lordo mettendo in relazione il prezzo di vendita e quello d’affitto di differenti prodotti immobiliari. A garantire i ritorni maggiori, con un 8,7% a fronte dell’8% di un anno fa, è il segmento commerciale. Crescono notevolmente anche gli uffici – dal 6,9 al 7,6% – e i box, che si attestano al 6%, dal 4,9% di dodici mesi fa.

Rendimenti nel residenziale

Tra le città capoluogo italiane, Trapani (8,1%) segna i migliori ritorni sull’investimento, seguita da Biella (8%). A livello di grandi centri, Milano è al top con il 5,7%, seguita da  Torino 5,5 %. I rendimenti da affitto poi toccano il 5,1% a Firenze e il 5% a Roma. Tra i grandi mercati del sud, Catania offre la redditività più interessante, con un 5,7%. Nella parte bassa della graduatoria stazionano Massa (3,7%), Venezia (3,7%) e Siena (3,6%).

Rendimenti dei locali commerciali (no capannoni)

I locali commerciali rimangono il prodotto con i tassi di rendimento più alti nella maggior parte delle città monitorate. Milano (14,8%) è la regina del settore retail, seguita da Treviso (13,4%) e Livorno (12,3%). Altre 10 città presentano rendimenti a due cifre, da Bologna (11,6%) a Palermo (10,1%). Le città meno appealing per gli investitori sono Siena con il 4,4% e Ferrara con il 3,4%.

Rendimenti degli uffici

Tra le città capoluogo, Modena (7,9%) è quella che offre il rendimento annuo lordo da locazione più elevato sugli uffici. Il capoluogo emiliano precede di un soffio Catania e Verona al 7,8% e Vicenza con il 7,6%. Dalla parte opposta del ranking troviamo Pesaro (4,1%), Monza e Bolzano, entrambe con il 5,1%.

Rendimento dei box

I box auto hanno superato i rendimenti medi delle abitazioni nell’ultimo anno.
Un andamento confermato in alcune grandi piazze monitorate in questo report, come Roma e Palermo , entrambe con rendimenti al 6,6%, seguono Firenze (5,2%) e Napoli (4,4%).

A Catania (2,6%) il posto auto è il meno profittevole, ma vale la pena di notare che anche in questo caso il rendimento lordo supera i buoni a 10 anni.

* il rendimento da affitto viene inteso al lordo di imposte (imu, cedolare secca) e le spese di gestione

 

 

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 6 =